Che cosa è successo all’ottava sessione della Conference of Parties a Ginevra?

Ai primi di ottobre 2018 si è svolta a Ginevra la sessione della Conference of Parties, l’organismo composto dagli Stati ed entità sovranazionali che assume le decisioni per l’attuazione della Convenzione quadro per il controllo del tabacco.


CONCLUSA LA COP8: UNA NUOVA STRATEGIA PER IL PERIODO 2019 – 2025
Il 7 Ottobre 2018, la Conferenza delle Parti della Convenzione Quadro dell’OMS per il Controllo del Tabacco (FCTC) ha chiuso l’ottava sessione (COP8) con l’adozione di un quadro strategico a medio termine, delineando un piano d’azione per potenziare il programma di controllo del tabacco dal 2019 al 2025.

L’adozione di questa strategia fornisce un percorso molto chiaro, con priorità e obiettivi per rafforzare le politiche dei governi per un’attuazione più efficace della Convenzione.

La Conferenza è durata sei giorni e vi hanno partecipato oltre 1.200 partecipanti con delegazioni da148 parti, rappresentanti delle agenzie delle Nazioni Unite, altre organizzazioni intergovernative e della società civile.

  • I partecipanti alla conferenza hanno segnalato che ci sono stati progressi nella riduzione dell’uso del tabacco, grazie alle nuove normative per limitare l’accesso e la promozione dei prodotti del tabacco. Dal 2005, la Convenzione ha favorito la nascita di legislazioni nazionali che hanno introdotto avvertenze relative alla salute sui pacchetti di sigarette e altri prodotti del tabacco, oltre a divieti completi in materia di pubblicità, promozione e sponsorizzazione del tabacco (vedi Rapporto).
  • I delegati hanno adottato misure per rendere massima la trasparenza dei processi decisionali, per metterli al riparo dalle interferenze di rappresentanti e interessi dell’industria del tabacco.Sono state adottate nuove strategie per prevenire ulteriori interferenze dell’industria del tabacco nelle politiche di sanità pubblica, in linea con l’articolo 5.3 della FCTC, che impone alle Parti di proteggere le politiche nazionali di sanità pubblica da interessi commerciali e altri interessi dell’industria del tabacco.
  • Durante la riunione della COP8, le parti hanno giudicato necessari sforzi ulteriori per integrare le strategie per la salute con quelle per combattere gli effetti distruttivi del tabacco sull’ambiente e sulla sostenibilità dello sviluppo. Salute, ambiente e sviluppo sostenibile sono intimamente connessi.
  • E’ stato deciso l’aggiornamento dei divieti di pubblicità alle nuove tecnologie e allo sviluppo dei social media.
  • La presa di posizione a proposito dei nuovi prodotti del tabacco e il concetto di riduzione del danno.
  • E’ stata discusso, per l’applicazione del Protocollo per l’eliminazione del commercio illegale di prodotti del tabacco, entrato in vigore il 25 Settembre 2018, il modello di tracciabilità dei prodotti del tabacco, una discussione in cui l’Europa ha avuto un ruolo di leadership. L’entrata in vigore è prevista per il maggio 2019.