Antitrust Sanziona la Philip Morris per Pubblicità Occulta

pubblicità travestita da informazione

Come riportato nel suo Provvedimento 27493 del 19 dicembre 2018, l’Antitrust (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) ha accertato che tre articoli pubblicati su una rivista di automobilismo sportivo della Conti Editori facevano pubblicità occulta a favore dei prodotti a tabacco riscaldato IQOS di Philip Morris, ciò in violazione degli articoli 20 e 22 del Codice del Consumo. Per questo l’Autorità ha inflitto alla Philip Morris una sanzione di 500.000 euro ed una, di importo inferiore, alla Conti srl, editrice di Autosprint ed altre riviste sportive.

L’Antitrust ribadisce che la pubblicità occulta costituisce una pratica scorretta e una condotta particolarmente insidiosa poiché aggira le difese che il consumatore mette in atto quando è esposto a un messaggio dichiaratamente pubblicitario. Nel Provvedimento viene acclarato l’intento commerciale degli articoli giornalistici e valutato l’inganno insito nella modalità scelta dai professionisti per promuovere le IQOS, sfruttando la fiducia che il lettore ripone nelle riviste le cui finalità dichiarate sono informative.

Anche in questo caso, la Philip Morris si camuffa per promuovere i suoi prodotti, approfittando dell’incertezza dell’attuale regolamentazione dei prodotti a tabacco riscaldato, come è già successo negli sport motoristici e in ambito medico scientifico. Vedi come Philip Morris:
sponsorizza Ferrari in Formula1 e Ducati in motoGP con MISSIONWINNOW.
sponsorizza incontri medico-scientifici con Philip Morris Science.