AltroConsumo segnala la Philip Morris all’AntiTrust per informazioni scorrette

Le Associazioni dei Consumatori si confermano baluardo in difesa dall’invadenza dell’industra del tabacco

«Anche se la pubblicità vuole farci credere il contrario, i prodotti a tabacco riscaldato (come IQOS) non sono innocui. Per questo motivo abbiamo deciso di segnalare all’Antitrust la Philip Morris, proprietaria del marchio IQOS per pratica commerciale scorretta». Così recita il comunicato di Altroconsumo, una delle più importanti Associazioni dei Consumatori italiani.

Altroconsumo: cos'è, come funziona, quanto costa iscriversi

Per questo motivo abbiamo denunciato la Philip Morris all’AntiTRUST

La Philip Morris ha attuato, sui propri siti internet, sul materiale informativo distribuito nei propri punti vendita e in alcune tabaccherie, nonchè attraverso la partecipazione ad eventi culturali e sportivi, comunicazioni pubblicitarie incentrate a far credere che il sistema IQOS sia una valida alternativa al fumo tradizionale non solo perchè più pratico, pulito e profumato ma anche e soprattutto perchè meno nocivo per la salute.

Ma nè l’Istituto Superiore di Sanità, nè la Food and Drug Administration USA, come pure nessuna altra Agenzia Sanitaria hanno confermato tale minore nocività, perchè non esistono studi longitudinali che consentono di valutare questa ipotesi.
Anche per l’OMS, la riduzione dell’esposizione a sostanze chimiche tossiche non rende innocui prodotti del tabacco riscaldato (HTP). Inoltre, sempre l’OMS, negli aerosol del tabacco riscaldato, alcune sostanze pericolose sono presenti a livelli più elevati rispetto al fumo della sigaretta convenzionale, e ci sono alcune sostanze che invece sono assenti nel fumo della sigaretta convenzionale.

Antitrust: Sanzione di 5 milioni a Poste Italiane per mancata consegna  raccomandate - iGizmo.it

Ne consegue che qualsiasi comunicazione a carattere informativo-commerciale in cui Philip Morris propone, direttamente o indirettamente, IQOS come alternativa alla sigaretta tradizionale perché meno nociva, si pone in contrasto con le risultanze tecnico-scientifiche a cui sono giunti gli organismi di controllo.

Fonte

Altroconsumo, Comunicato del 28 Settembre 2020 Sigarette elettroniche, IQOS e danni per la salute. Segnalata la Philip Morris