Giornata mondiale senza tabacco – 31 maggio 2020

Proteggere i giovani dalla manipolazione dell’industria del tabacco e dello svapo per prevenire la dipendenza dall’uso di tabacco e nicotina

Per decenni l’industria del tabacco ha deliberatamente impiegato tattiche aggressive, accompagnate da risorse adeguate, per attirare i giovani verso i prodotti del tabacco e della nicotina. I documenti interni all’industria rivelano che hanno condotto ricerche approfondite e approcci attentamente calcolati disegnati per attirare una nuova generazione di consumatori di tabacco, dalla progettazione del prodotto alle campagne di marketing volte a sostituire milioni di persone che muoiono ogni anno di malattie attribuibili al tabacco con nuovi consumatori: i giovani.

In risposta alle tattiche sistematiche, aggressive e continue delle industrie del tabacco e della nicotina per attirare una nuova generazione di consumatori di tabacco, la Giornata mondiale senza tabacco 2020 consisterà di una campagna di contro-marketing e consentirà ai giovani di impegnarsi nella lotta contro Big Tobacco.

La campagna globale della Giornata mondiale senza tabacco 2020 servirà a:

  • Sfatare i miti e svelare le tattiche di manipolazione utilizzate dalle industrie del tabacco e della nicotina, in particolare le tattiche di marketing rivolte ai giovani, anche attraverso l’introduzione di sempre nuovi prodotti, sapori e altre caratteristiche interessanti;
  • Fornire ai giovani la conoscenza delle intenzioni e delle tattiche delle industrie del tabacco e della nicotina per agganciare le generazioni attuali e future ai prodotti del tabacco e della nicotina; e
  • Consentire agli influencer (nella cultura pop, sui social media, a casa o in classe) di proteggere e difendere i giovani e catalizzare il cambiamento impegnandoli nella lotta contro Big Tobacco.

In che modo le industrie del tabacco e della nicotina manipolano la gioventù?

  • Uso di aromi attraenti per i giovani nei prodotti del tabacco e della nicotina, come la ciliegia, la gomma da masticare e lo zucchero filato, che incoraggiano i giovani a sottovalutare i relativi rischi per la salute e ad iniziare a usarli
  • Design elegante e prodotti attraenti, che possono anche essere facili da trasportare e ingannevoli (ad esempio prodotti a forma di chiavetta USB o caramelle)
  • Promozione di prodotti come “riduzione del danno” o alternative “più pulite” alle sigarette convenzionali in assenza di una base scientifica obiettiva a sostegno di tali affermazioni
  • Sponsorizzazioni di celebrità / influencer e concorsi sponsorizzati da marchi per promuovere prodotti a base di tabacco e nicotina (ad es. Influencer di Instagram)
  • Marketing nel punto vendita presso i punti vendita frequentati dai bambini, compreso il posizionamento vicino a dolci, snack o bibite e fornitura di premi ai venditori per garantire che i loro prodotti siano esposti vicino a luoghi frequentati dai giovani (include fornitura di materiale di marketing e vetrine ai rivenditori)
  • Vendita di sigarette a bastoncino singolo e altri prodotti a base di tabacco e nicotina vicino alle scuole, il che rende facile e conveniente per gli scolari accedere ai prodotti a base di tabacco e nicotina
  • Commercializzazione indiretta di prodotti del tabacco in film, programmi TV e programmi di streaming online
  • Distributori automatici di tabacco nei luoghi frequentati dai giovani, coperti da pubblicità accattivante e confezioni di imballaggi, e minando le norme sulle vendite ai minori
  • Contenzioso per indebolire tutti i tipi di regolamenti sul controllo del tabacco, comprese etichette di avvertimento, esposizione nel punto vendita e regolamenti che limitano l’accesso e la commercializzazione ai bambini (in particolare disposizioni per vietare la vendita e la pubblicità dei prodotti del tabacco vicino alle scuole)

Invito all’azione

Il mondo non può permettersi un’altra generazione ingannata dalle menzogne ​​dell’industria del tabacco e della nicotina, che finge di promuovere la libertà di scelta personale garantendo al contempo profitti eterni, indipendentemente dai milioni di persone che pagano con la vita ogni anno.

L’OMS sollecita gli influencer – nella cultura pop, sui social media, a casa o in classe – che raggiungono e si collegano con i giovani, a smascherare le tattiche manipolative dell’industria per creare una nuova generazione di consumatori di tabacco. Bisogna dare ai giovani il potere di resistere a Big Tobacco, dissipando le sue bugie e rifiutando di usare i suoi prodotti.

Vai a: WHO NO TOBACCO DAY 2020