IQOS – L’OMS richiama i Paesi che hanno sottoscritto e ratificato la Convenzione Quadro per il Controllo del Tabacco, al rispetto degli accordi sui prodotti del tabacco nuovi ed emergenti

Riportiamo la Dichiarazione dell’OMS relativa alla decisione della Food and Drug Administration degli Stati Uniti sui prodotti a tabacco riscaldato

Il Segretariato della Convenzione Quadro per i Controllo del Tabacco (in Inglese: Framework Convention for Tobacco Control, FCTC) dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), richiama l’attenzione dei Paesi che hanno sottoscritto l’FCTC (le cosiddette Parti) su una recente decisione della Food and Drug Amministrazione (FDA) degli Stati Uniti.

Il 7 luglio 2020, la FDA ha autorizzato la commercializzazione del sistema di riscaldamento del tabacco IQOS, compreso il dispositivo IQOS da utilizzare con Marlboro HeatSticks, Marlboro Smooth Menthol HeatSticks e Marlboro Fresh Menthol HeatSticks. Ciò significa che, negli Stati Uniti d’America, Philip Morris Products S.A. è autorizzata a utilizzare le seguenti informazioni nella pubblicità e commercializzazione del sistema di riscaldamento del tabacco IQOS:

  • Il sistema IQOS riscalda il tabacco ma non lo brucia.
  • Ciò riduce notevolmente la produzione di sostanze chimiche dannose e potenzialmente dannose.
  • Studi scientifici hanno dimostrato che il passaggio completo dalle sigarette convenzionali al sistema IQOS riduce in modo significativo l’esposizione dell’organismo a sostanze chimiche nocive o potenzialmente nocive.

In relazione all’autorizzazione, la FDA ha aggiunto a seguente dichiarazione: Anche con questa azione, questi prodotti non sono sicuri né “approvati dalla FDA” – non sono prodotti del tabacco sicuri. La disposizione FDA relativa alla modifica dell’esposizione non consente alla società di fare affermazioni esplicite o implicite che potrebbero erroneamente indurre i consumatori a credere che il prodotto sia approvato dalla FDA, o che la FDA ritiene che il prodotto sia sicuro per l’uso da parte dei consumatori.

Articoli dei media in tutto il mondo stanno segnalando questo problema e l’industria del tabacco sta cercando di incoraggiare altri governi affinché consentano la commercializzazione e la vendita del sistema di riscaldamento del tabacco IQOS nei loro paesi. Si ha notizia inoltre che Philip Morris stia esercitando pressioni sui governi a favore di regolamenti di questo prodotto meno onerosi rispetto ad altri prodotti del tabacco.

Considerando questi sviluppi e tenendo conto del comunicato pubblicato dall’OMS il 27 luglio 2020 (1), il Segretariato della Convenzione desidera portare all’attenzione delle Parti della Convenzione OMS quanto segue:

  • La Decisione della Convenzione OMS adottata nell’ottava sessione della Conferenza delle Parti che hanno sottoscritto e ratificato la Convenzione afferma che (2): “… i prodotti a tabacco riscaldato sono prodotti del tabacco e, in quanto tali, sono soggetti alle disposizioni della Convenzione OMS sul Controllo del Tabacco”. Inoltre, la Decisione rammenta alle Parti di:
    • prevenire l’iniziazione del tabagismo tramite l’utilizzo di prodotti del tabacco nuovi ed emergenti;
    • prevenire che vengano diffuse indicazioni relative a benefici per la salute legati all’utilizzo di nuovi  ed emergenti prodotti del tabacco;
    • applicare i divieti di pubblicità, promozione e sponsorizzazione ai nuovi ed emergenti prodotti del tabacco, in conformità con l’art 13 della Convenzione OMS sul controllo del tabacco.
  • L’articolo 13 della Convenzione esige un divieto totale di pubblicità, promozione e sponsorizzazione del tabacco e richiede inoltre alle Parti di:
    • “proibire tutte le forme di pubblicità, promozione e sponsorizzazione del tabacco che promuovano i prodotti del tabacco con argomenti e modi falsi, fuorvianti o ingannevoli o tali da facilitare impressioni errate sulle loro caratteristiche, gli effetti sulla salute, i rischi o le emissioni”.
  • Le autorizzazioni della Food and Drug Administration si applicano solo agli Stati Uniti d’America, che non sono una Parte della Convenzione OMS (gli USA non hanno ratificato la Convenzione).
  • Una ridotta esposizione a sostanze tossiche non equivale a un rischio ridotto. (3)
  • L’aerosol prodotto dal riscaldamento del tabacco contiene alcune sostanze che non sono presenti nel fumo di sigaretta, ed altre sostanze chimiche a livelli più elevati rispetto al fumo di sigaretta.(4)
  • La ricerca indica che le persone percepiscono le affermazioni di “esposizione inferiore” come “rischio inferiore”.(5)

Il Segretariato della Convenzione esorta le Parti a rimanere vigili nel proteggere le loro politiche e normative sul controllo del tabacco da qualsiasi interferenza da parte dell’industria del tabacco o di coloro che lavorano per promuovere gli interessi del settore e di continuare a sforzarsi di adempiere pienamente ai propri obblighi ai sensi della Convenzione OMS e di aderire alle decisioni sopra indicate adottate dalla Conferenza delle Parti.

Ginevra, 31 luglio 2020

  1. WHO statement on heated tobacco products and the FDA decision regarding the IQOS Tobacco Heating System can be found at: https://www.who.int/news-room/detail/27-07-2020-who-statement-on-heated-tobacco-products-and-the-us-fda-decision-regarding-iqos (Versione in Italiano)
  2. Decision FCTC/COP8(22) on novel and emerging tobacco products: https://www.who.int/fctc/cop/sessions/cop8/FCTC__COP8(22).pdf?ua=1
  3. WHO 2020 Heated Tobacco Products- Fact Sheet https://www.who.int/publications/i/item/WHO-HEP-HPR-2020.2.
  4. ibid. (2)
  5. Linda L. Pederson, Ph.D., David E. Nelson, M.D., M.P.H, Literature Review and Summary of Perceptions, Attitudes, Beliefs, and Marketing of Potentially Reduced Exposure Products: Communication Implications, Nicotine & Tobacco Research, Volume 9, Issue 5, May 2007, Pages 525–534 https://doi.org/10.1080/14622200701239548

Testo Originale

Per approfondire