La British American Tobacco condivide l’appello al Parlamento per l’eliminazione della tassazione ridotta sui prodotti a tabacco riscaldato

Via la regalia che potrebbe valere quanto il Governo ha recentemente stanziato per i più poveri che sono stati colpiti dalle misure di isolamento sociale adottate per l’emergenza Coronavirus

A sorpresa, il Vice Presidente di British American Tobacco (BAT) Italia, una delle due potenze che dominano il mercato del tabacco nel nostro paese, scrive al Ministro della Salute e per conoscenza al Ministro dell’Economia e a Cittadinanza Attiva dichiarando di condividere l’appello degli esperti di controllo del tabagismo di eliminare il trattamento fiscale di favore per i prodotti a tabacco riscaldato, la cui aliquota è oggi un quarto rispetto a quella dei prodotti del tabacco.

Questo beneficio fiscale è assolutamente indebito, perchè nessuna agenzia regolatoria ha riconosciuto che i prodotti a tabacco riscaldato, come iQOS e glo, non siano nocivi. Tra l’altro, la Philip Morris (PMI), che con le IQOS  è il leader incontrastato del mercato dei prodotti del tabacco riscaldato in Italia, ha preferito intascarsi i proventi come profitti extra e non per rendere più accessibili le IQOS abbassandone il prezzo.

L’endorsement di BAT verso l’appello di alzare le accise per le sigarette a tabacco riscaldato equiparandole a quelle delle sigarette tradizionali potrebbe essere stato un atto di sensibilità e responsabilità sociale, tutto è possibile. Ma il gesto si inserisce in un contesto segnato da crescente conflittualità tra i due colossi del tabacco, BAT e PMI, verosimilmente al fatto che il vantaggio della ridotta tassazione è andato soprattutto a PMI. 
Comunque sia, se uno dei due colossi dell’industria del tabacco concorda con gli esperti indipendenti di controllo del tabagismo nell’aumentare la tassazione per le sigarette a tabacco riscaldato, sarà difficile trovare giustificazioni per la vera e propria regalia che è stata fatta a PMI, a discapito delle entrate dello stato.

Servono risorse extra! Stop a favori e regalie alle multinazionali del tabacco.

Fonte:
Lettera di British American Tobacco a Cittadinanza Attiva

– Gorini G, Clancy L, Fernandez E, Gallus S. Smoking history is an important risk factor for severe COVID-19. Tobacco Control blog. 5 April 2020